A Mosca per celebrare lo sviluppo della riabilitazione

Ha dicembre sono stato invitato al 3° congresso russo di Medicina Fisica e Riabilitazione. Ho fatto 2 interventi, il primo sul ruolo della Unione Europea degli specialisti in riabilitazione (UEMS-PRM) del quale sono presidente, e il secondo sulla riabilitazione della sclerosi multipla.

E’ stata un’occasione per celebrare i progressi nell’armonizzazione della riabilitazione russa con il modello europeo nel progetto, che dura ormai da 5 anni. Abbiamo iniziato 5 anni fa con una serie di seminari congiunti per scambiare le nostre conoscenze e confrontare i nostri sistemi sanitari ed in particolare l’organizzazione della riabilitazione. Successivamente c’è stato un anno di sperimentazione di implementazione del modello europeo in 13 regioni della Russia. Il cambiamneto di modello ha portato a risparmio economico e ad un miglioramento della disabilità. 3 anni fa è stato celebrato il 1° congresso di Medicina Fisica e Riabilitazione, e ne 2018 è stata istituita la specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione. Quest’anno abbiamo celebrato l’istituione delle Scuole di Medicina Fisica e Riabilitazione con la certificazione dei professionisti che le devono dirigere.

La protagonista di questo processo di implementazione è Stata la Presidente dell’organizzazione della riabilitazione in Russia Prof.ssa Galina Ivanova coadiuvata da circa 30 professionisti medici della riabilitazione.

Un’esperienza che dimostra l’importanza della comunicazione e degli scambi culturali in termini di miglioramento dei sistemi di cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *